LINEA DIRETTA: +39 380 78 14 046
gas traccianti

I rilevatori di gas traccianti di Carlesi Strumenti

Il Gas Tracciante è una nuovissima tecnica che aiuta noi di Carlesi Strumenti e quindi voi come nostri clienti a risolvere problemi che fino a qualche anno addietro sembravano irrisolvibili senza procedere con i soliti metodi tradizionali. Prima infatti si rompeva tutto il bagno, per esempio, e si scavava il tubo fino a rintracciarne la perdita.

I gas traccianti sono una miscela di gas che contiengono uno in particolare, l’idrogeno, che appunto è usato come gas nel rilevamento di perdite.

Perché proprio l’Idrogeno? Per tanti motivi ma i principali sono perché è il più leggero tra tutti i gas e quindi va rapidamente verso l’alto e poi perché esce da ogni perdita e passa attraverso ogni superficie in poco tempo. A questo punto non ci resta che svuotare la tubazione, che sia gas o acqua e riempirla di gas tracciante per rilevare con i nostri strumenti anche la minima fuoriuscita di gas idrogeno in superficie. Sarà proprio in quel momento che il nostro macchinario inizierà a suonare aiutandoci anche con la visualizzazione in tempo reale della quantità di gas rilevata. Questo ci aiuta a capire che sotto quel determinato punto si trova la perdita.

Questa tecnica è molto utile anche nelle situazioni dove le perdite si trovano in un bagno di una camera di albergo che è quasi sempre occupata oppure in centro storico dove rompere per effettuare una ricerca di una perdita non è così semplice per via di vincoli che possono esserci su alcuni fabbricati;  problemi strutturali o particolari materiali di pregio elevato.ù

Il TS 810 SDI

In queste situazioni possiamo utilizzare il sensore TS 810 SDI che è ideale per processi di controllo più veloci. Il metodo di misurazione a idrogeno è un’alternativa efficace ai metodi convenzionali di prova di tenuta o di rilevamento delle perdite. Qualità “Made in Germany”.
Sensore di gas tracciante TS 810 SDI
Il sensore TS 810 SDI rileva l’idrogeno, che di solito viene impiegato come forming gas 95/5, gas tracciante per la ricerca di perdite, e permette agli utenti di localizzare in modo non invasivo il punto di concentrazione di idrogeno più elevato all’interno della zona di misurazione ; ad esempio per l’individuazione di crepe e perdite in recipienti a pressione, tubi, serbatoi…
Il sensore di gas tracciante TS 810 SDI viene utilizzato in combinazione con il misuratore multifunzione T3000, da cui ne trae l’alimentazione; non sono dunque necessarie batterie supplementari per il funzionamento del sensore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello